Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Scadenze TARES 2013

Dettagli della notizia

L’articolo 14 del decreto legge 201/2011, convertito con modificazioni dalla legge 214 del 2011, ha previsto l’entrata in vigore del nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati avviati allo smaltimento e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni; con l'entrata in vigore del nuovo tributo in data 01-01-2013 è stata soppressa la TARSU.

Per l’anno 2013, secondo quanto disposto dal d. l. n. 35 del 08-04-2013, il versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) è definito a titolo di acconto, commisurato alle tariffe Ta.R.S.U. 2012; la scadenza e il numero delle rate di versamento del tributo sono stabilite dal comune con propria deliberazione adottata, nelle more della regolamentazione comunale del nuovo tributo, e pubblicata, anche sul sito web istituzionale, almeno trenta giorni prima della data di versamento.

Con Delibera C.C. n. 28 del 20-05-2013 sono state determinate le seguenti scadenze:

• 30 giugno 2013;
• 31 agosto 2013;
• 30 dicembre 2013;

Per il pagamento in acconto i contribuenti riceveranno avvisi di pagamento in due rate con scadenza 30 giugno 2013 e 31 agosto 2013, tramite i canali di versamento attivati da Equitalia Sud S.p.A., società di riscossione del Comune di Maglie; la terza rata di versamento, avente scadenza il 30 dicembre, sarà effettuata a titolo di conguaglio a seguito dell'approvazione delle tariffe stabilite per l'anno 2013 ai sensi del decreto "Salva Italia". Il versamento della somma dovuta a conguaglio sarà effettuato con le modalità stabilite dalla legge e comprenderà la maggiorazione standard pari a 0,30 euro per metro quadrato, riservata allo Stato.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati