Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.
Periodo: 1861 - 1939

Giuseppe Mangionello (1861-1939) Scultore, pittore e architetto, partecipò a numerose mostre internazionali ed ottenne ambiti riconoscimenti. Quando frequentava il Liceo-Ginnasio a Maglie, fu allievo di disegno di Paolo Emilio Stasi e apprese la tecnica di affreschista e pittore da Giuseppe Bottazzi di Diso. Si iscrisse alla Scuola d'Arte di Foggia e, in seguito, all'Accademia delle belle arti di Torino. Dopo aver terminato gli studi, iniziò a viaggiare e, con i suoi marmi, partecipò alle mostre di Monaco di Baviera, Palermo, Roma, Pietroburgo, Buenos Aires, ecc. A Roma realizzò il bronzo del matematico Petosiris, molto apprezzato. Nella sua Maglie, realizzò il Monumento sepolcrale di Michela Tamborrino nella chiesa di S. Maria della Scala, le tele di S.Filippo Neri e i Sette fondatori, nell'Oratorio della Chiesa dell'Addolorata e la Madonna del Carmine, nella chiesa di S.Maria di Costantinopoli. Si stabilì, dopo tanto viaggiare, a Roma, dove trascorse la vecchiaia.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati