Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.
Periodo: 1916 - 1978

Aldo Moro (Maglie, 23 settembre 1916 - Roma, 9 maggio 1978) è stato un politico italiano, cinque volte Presidente del Consiglio dei ministri e presidente del partito della Democrazia Cristiana.
Venne rapito il 16 marzo 1978 ed ucciso il 9 maggio successivo da appartenenti al gruppo terrorista delle Brigate Rosse.
Nacque a Maglie, in provincia di Lecce, da genitori di origine barese. Il padre Renato, domiciliato in via Lama, era ispettore scolastico e la madre, Fida Stinchi, insegnante di lavori manuali e domestici nella "Normale promiscua" di Maglie nel 1914-15. Conseguita la Maturità Classica al Liceo "Archita" di Taranto, si iscrisse presso l'Università degli studi di Bari alla Facoltà di Giurisprudenza, dove conseguì la laurea con una tesi su "La capacità giuridica penale".
Nel 1946 fu vicepresidente della Democrazia Cristiana e fu eletto all'Assemblea Costituente, ove entrò a far parte della Commissione che si occupò di redigere il testo costituzionale
Nel 1998 fu realizzata, in suo onore, una statua che fu posizionata nella piazzetta limitrofa alla sua casa natale. L'inaugurazione avvenne alla presenza dell'allora presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati